Cos’è un tag NFC?

I tag NFC sono programmati con quasi tutti i tipi di informazioni e quindi inseriti in quasi tutti i prodotti, permettendoti di leggerli con uno smartphone o un altro dispositivo compatibile con NFC.

L’idea che si potesse pagare la spesa o un pieno di carburante semplicemente toccando un piccolo dispositivo elettronico con un altro, sarebbe sembrata fantascienza non molto tempo fa. Ora questa tecnologia è all’ordine del giorno. Tutto è reso possibile grazie alla tecnologia NFC ( Near Field Communication ) e agli smart tag che funzionano con NFC .

 



NFC non è una tecnologia fondamentalmente rivoluzionaria. Come il Bluetooth e il WiFi , è uno standard di comunicazione radio wireless. Nel mondo wireless, il parente più stretto di NFC – in realtà il suo genitore – è in realtà RFID (identificazione a radiofrequenza) . I rivenditori e le società di spedizione fanno largo uso di tecnologie basate su RFID per tenere sotto controllo le forniture e le spedizioni di inventario. Potresti anche avere un badge di identificazione abilitato per RFID che tocchi quando arrivi al lavoro.

NFC funziona come l’RFID, solo che è un tipo di wireless più ravvicinato e personale. Mentre l’RFID può essere utilizzato a distanza, i lettori NFC funzionano a una distanza massima di circa 10 centimetri. I lettori NFC non sono adatti per il monitoraggio dell’inventario in stile RFID; la loro portata è troppo breve. Quindi i tag NFC vengono utilizzati per altre applicazioni in cui la possibilità di scambiare rapidamente alcuni bit di informazioni digitalizzate è utile.

A differenza dell’RFID, i lettori NFC non sono sempre dispositivi specializzati. È un dato di fatto, i chip NFC sono spesso incorporati direttamente nei circuiti del tuo smartphone. Una tecnologia simile quella presente nelle carte contacless. Per pagare il tuo acquisto, devi solo accedere al tuo telefono per approvare la vendita e avvicinare il telefono al lettore NFC alla cassa.



Ma NFC può fare molto di più che aiutarti a pagare le cose. Ad esempio, uno smart tag potrebbe essere incorporato in un volantino politico. Tocca il tag con il tuo dispositivo e verrai indirizzato a un sito Web che promuove le credenziali di un candidato. Allo stesso tempo, ricevi anche immediatamente una vivace biografia sotto forma di file di testo e immagine.

Oppure, nei tuoi ristoranti preferiti, puoi toccare con il telefono un menu con tag NFC e voilà! – hai l’intero menu sul tuo telefono, insieme a informazioni nutrizionali e descrizioni appetitose degli ingredienti dei tuoi piatti preferiti. Puoi anche pagare gli articoli senza inserire i dettagli della carta di credito, se il lettore era collegato a un sistema di pagamento come Apple Pay o Google Pay.

Per trarre vantaggio dalla flessibilità della comunicazione ravvicinata è necessario disporre dell’hardware e del software per leggerlo. Per la maggior parte di noi, questo è il nostro smartphone o smartwatch e le app che installiamo su di esso. Trovare, scaricare e configurare una nuova app può essere una seccatura che potrebbe impedire il diffondersi della tecnologia, ma nel 2020 Apple ha rilasciato una nuova funzionalità nel suo sistema operativo iOS chiamata App Clips. La scansione di un codice NFC speciale consente di effettuare una transazione, come ad esempio il noleggio di uno scooter elettrico o il pagamento al distributore di benzina, senza dover scaricare e installare un’app specializzata per farlo.

Quando si tratta dei potenziali utilizzi dei tag NFC, non ci sono limiti. Ma cosa conferisce esattamente a un tag NFC i suoi poteri incantati?

Come funzionano i tag NFC ?

Puoi chiamarli smart tag , tag informativi o, in questo caso, tag NFC, ma la loro architettura di base è simile ai tag RFID. Entrambi hanno un po ‘di memoria di archiviazione, insieme a un chip radio collegato a un’antenna.

 



L’unica vera differenza è che i tag NFC sono formattati per essere utilizzati con i sistemi NFC. E sono abbastanza piccoli ed economici da poter essere integrati in tutti i tipi di prodotti: poster che promuovono le date dei tour di un artista, skipass, adesivi, biglietti da visita, bottiglie e persino etichette rinforzate destinate all’uso esterno.

NFC-tag
Qualsiasi azienda può acquistare tag NFC in blocco (vengono persino confezionati come adesivi) e quindi programmarli per i propri scopi.

I tag NFC sono passivi, il che significa che non hanno alcuna fonte di alimentazione, prendono letteralmente energia dal dispositivo che li legge, grazie all’induzione magnetica . Quando un lettore si avvicina abbastanza a un tag, lo eccita e trasferisce i dati da quel tag.

Al momento della stesura di questo documento, ci sono cinque tipi di tag NFC, dal tipo 1 al tipo 5, tutti con capacità, velocità di trasferimento dati e capacità di lettura/scrittura diverse.  I tag di tipo 1 in genere memorizzano da 93 byte a 2 kilobyte e funzionano a 106 Kbps (kilobit al secondo); Il tipo 4 , fino a poco tempo fa il più grande e veloce, memorizza fino a 32 KB e funziona a velocità fino a 424 Kbps. Il tipo 5 memorizza fino a 64 byte e ha una velocità di 26,58 Kbps.

 



Sebbene tutti i tag NFC siano di sola lettura, i tipi 1, 2 e 3 possono essere riscritti. Chiunque può acquistare tag NFC riscrivibili vuoti. Possono essere riscritti migliaia di volte ma anche bloccati in modo che non possano essere sovrascritti. I tag con memoria più elevata e antenne più grandi hanno dimensioni fisiche maggiori. In generale, la dimensione del tag varia da uno o due centimetri a pochi pollici.

La capacità di memoria e la velocità determinano i costi, che è una considerazione fondamentale per le aziende che desiderano diffondere informazioni in lungo e in largo attraverso poster o volantini intelligenti. Nel 2012, i tag costano circa 30 centesimi l’uno anche all’ingrosso, ma il prezzo è sceso a meno di 10 centesimi per gli ordini di grandi dimensioni nel 2020, consentendo una rapida diffusione di questi tag in innumerevoli luoghi e cose.

Domande frequenti sui tag NFC

Cos’è il tag NFC?
I tag NFC (Near Field Communication) sono un tipo di comunicazione radio wireless ravvicinata e personale.

A cosa servono i tag NFC?

I tag NFC vengono utilizzati nelle applicazioni in cui è utile il rapido scambio di pochi bit di informazioni digitalizzate. Uno dei modi più comunemente conosciuti in cui vengono utilizzati è negli smartphone per effettuare pagamenti mobili; I tag NFC sono il motivo per cui alcuni telefoni possono essere semplicemente toccati da un lettore per pagare qualcosa. Quando si tratta di potenziali utilizzi dei tag NFC, non ci sono davvero limiti.

Come funzionano i tag NFC?

I tag NFC sono dispositivi passivi, che assorbono energia dal dispositivo che li legge attraverso l’induzione magnetica. Quando il lettore si avvicina abbastanza, eccita il tag e trasferisce i dati.

I tag NFC sono riscrivibili?

Dei cinque tipi di tag NFC, i tipi da uno a tre sono riscrivibili, anche se puoi bloccarli in modo che non possano più essere riscritti.

Per cosa usano i telefoni NFC?

Alcuni dei modi in cui gli smartphone utilizzano NFC includono pagamenti mobili, carte d’imbarco per i viaggi e per inviare un contatto, indicazioni stradali o foto al telefono di qualcuno nelle vicinanze.

Leave a Reply