Come funziona Google

Quello che è iniziato alla fine degli anni ’90 come progetto di ricerca guidato da Larry Page e Sergey Brin, due studenti dStanford University, è oggi una delle aziende più influenti al mondo: Google. All’inizio, l’obiettivo degli studenti era creare un motore di ricerca efficiente che fornisse agli utenti collegamenti pertinenti in risposta alle richieste di ricerca.

Sebbene la ricerca sia ancora lo scopo principale di Google, l’azienda ora fornisce servizi e beni che vanno da (tra i tanti) e-mail e archiviazione di foto a software di produttività (la suite Google Docs), il browser Internet Chrome, il sistema operativo mobile Android, i laptop Chrome e il Telefono cellulare Pixel. Google si è evoluto da quell’impresa di due uomini in una società multimiliardaria. Nel 2015 si è ristrutturata ed è ora il gioiello della casa madre Alphabet, rendendola una delle aziende più grandi e ricche del mondo .

google

Google è stato a lungo anche il sito più visitato sul Web, rendendo innegabile l’influenza dell’azienda sul commercio e sulla cultura . Praticamente ogni webmaster vuole che il suo sito sia in cima alle pagine dei risultati dei motori di ricerca di Google (SERP) perché questo si traduce quasi sempre in più traffico. Google ha anche acquisito altre società Internet, che vanno dai servizi di blogging a YouTube . Per un po’, la tecnologia di ricerca dell’azienda ha persino alimentato i motori di ricerca delle società rivali: Yahoo ha fatto affidamento sulle ricerche di Google per quasi quattro anni fino a sviluppare le proprie tecnologie per i motori di ricerca nel 2004.

In questo articolo, impareremo a conoscere la spina dorsale dell’attività di Google, il suo motore di ricerca. Esamineremo anche altri servizi offerti da Google. Quindi daremo una rapida occhiata ad alcuni degli strumenti, sia software che hardware, che Google ha sviluppato nel corso degli anni. Impareremo anche di più sull’attrezzatura utilizzata da Google per mantenere in funzione la sua massiccia operazione. Infine, daremo un’occhiata più da vicino a Google, l’azienda.

Il nome di Google è una variazione della parola “googol”, che è un termine matematico per uno seguito da 100 zeri. Page e Brin hanno ritenuto che il nome aiutasse a illustrare la missione monumentale di Google: organizzare miliardi di byte di dati trovati sul Web.

Il motore di ricerca di Google

il-motore-di-ricerca-google

Per quanto Google sia cresciuto, ha subito tanti cambiamenti, mail suo scopo principale è ancora chiaro: aiutare gli utenti a trovare ciò che vogliono su Internet. Ed è qui che brilla il motore di ricerca di Google.

Pandu Nayak è in azienda da più di 14 anni ed è ora il vicepresidente per la ricerca.

Un tipo di cosa principale che non è cambiata in questi 14 anni, che apprezzo moltissimo, è questa idea che abbiamo creato la ricerca per gli utenti, abbiamo creato la ricerca perché le persone vengono su Google per le cose che contano nella loro vita“, afferma Nayak. . “[È] nostra profonda responsabilità dare loro grandi risultati, grandi risposte, grandi esperienze e aiutarli a vivere la loro vita in modo più efficace.

Questo focus, che risale alla dichiarazione di intenti… è ancora quello che ci guida attraverso tutti questi cambiamenti“.

Il motore di ricerca di Google è uno strumento potente, ma Internet è un posto enorme. A volte è difficile trovare quello che stai cercando. Nayak e molti altri in tutta l’azienda lavorano con l’idea di farti ottenere ciò che stai cercando – capire cosa vuoi – è una loro responsabilità, indipendentemente da ciò che scrivi nella barra di ricerca. Studiano il linguaggio e l’intento, incorporano l’apprendimento automatico e l’intelligenza artificiale e annotano ogni ricerca intrapresa, il tutto nel tentativo di renderlo più semplice per l’utente.

È iniziato anni fa e continua oggi, poiché il motore di ricerca Google ha imparato la differenza tra, ad esempio, Penélope Cruz e la Chevy Cruze, poiché ha scoperto che in alcuni casi le persone usano la parola “cambiare” e “convertire” per la stessa azione.

Nayak ha implementato la correzione ortografica, il cercatore di sinonimi e la ricerca universale, che offre agli utenti non solo le pagine Web che potrebbero cercare, ma anche foto, video e altro.

Quando è entrato a far parte dell’azienda, pensava (come molti altri) che Google funzionasse sorprendentemente bene. Ma man mano che le aspettative per il motore di ricerca – e per l’azienda – sono cresciute, le aspettative sono cambiate. O convertito.

“Nessuno, assolutamente nessuno viene e mi dice che, ‘Oh, sai l’altro giorno, ho fatto una ricerca e, sai, ha funzionato davvero bene'”, dice Nayak con una risata. “Nessuno lo dice.

“Il nostro impegno è che tu non abbia bisogno di particolari competenze nella ricerca. Vogliamo essere in grado di trovare modi per capire cosa stai cercando…”

Detto questo, Google può aiutarti a restringere ciò che stai cercando con ricerche specializzate. Puoi sfogliare diverse categorie relative alle tue parole chiave, tra cui:

  • immagini
  • Mappe
  • Articoli di notizie o riprese video
  • Prodotti o servizi che puoi acquistare online
  • Contenuto nei libri
  • Video
  • Articoli accademici

Ad esempio, se si cerca il termine ” Pianeta Terra ” nella categoria delle notizie, i risultati includeranno solo gli articoli di notizie che contengono tali parole chiave. I risultati saranno molto diversi dalla normale SERP di Google.

Come tutti i motori di ricerca, Google utilizza uno speciale algoritmo per determinare i suoi risultati di ricerca. Sebbene Google condivida alcuni fatti sul suo algoritmo, le specifiche sono un segreto aziendale. Ciò aiuta Google a rimanere competitivo con altri motori di ricerca e riduce la possibilità che qualcuno scopra come abusare del sistema.

Google utilizza programmi automatizzati chiamati spider o crawler , proprio come la maggior parte dei motori di ricerca, per generare i risultati di ricerca. Google ha un ampio indice di parole chiave che aiutano a determinare i risultati della ricerca. Ciò che distingue Google è il modo in cui classifica i suoi risultati, che determina l’ordine in cui Google visualizza i risultati nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca. Google utilizza un algoritmo brevettato chiamato PageRank, che assegna a ciascuna pagina Web un punteggio di pertinenza.

Il PageRank di una pagina Web dipende da alcuni fattori:

  • La frequenza e la posizione delle parole chiave all’interno della pagina Web: se la parola chiave appare solo una volta all’interno del corpo di una pagina, riceverà un punteggio basso per quella parola chiave.
  • Da quanto tempo esiste la pagina Web: le persone creano nuove pagine Web ogni giorno e non tutte rimangono a lungo. Google attribuisce più valore alle pagine con una storia consolidata.
  • Il numero di altre pagine Web che si collegano alla pagina in questione: Google esamina quante pagine Web si collegano a un determinato sito per determinarne la pertinenza.

Di questi tre fattori, il terzo è il più importante. Poiché Google considera i collegamenti a una pagina Web come un voto, non è facile ingannare il sistema. Il modo migliore per assicurarti che la tua pagina Web sia in cima ai risultati di ricerca di Google è fornire ottimi contenuti in modo che altri siti si colleghino alla tua pagina. Più link ottiene la tua pagina, più alto sarà il suo punteggio PageRank. Se attiri l’attenzione dei siti con un punteggio PageRank elevato, il tuo punteggio crescerà più velocemente.

Cosa fa lo spider di Google?

Uno spider fa il lavoro “sporco” per il motore di ricerca: scansiona le pagine Web e crea indici di parole chiave. Una volta che uno spider ha visitato, scansionato, classificato e indicizzato una pagina, segue i collegamenti da quella pagina ad altri siti. Lo spider continuerà a eseguire la scansione da un sito all’altro, il che significa che l’indice del motore di ricerca diventa più completo e robusto.

Prodotti e servizi Google

gmail-posta-di-google

Con la crescita di Google, l’azienda ha aggiunto diversi nuovi servizi. Alcuni sono progettati per rendere le ricerche Web più efficienti e pertinenti, mentre altri sembrano avere poco in comune con la ricerca. Con molti dei suoi servizi, Google è entrata in concorrenza diretta con altre società.

Gmail di Google , un programma di posta elettronica gratuito basato sul Web , è forse il servizio più noto dell’azienda al di fuori del suo motore di ricerca. Quando Gmail è stato lanciato per la prima volta, Google ha limitato il numero di utenti che potevano creare account. Il primo gruppo di utenti poteva invitare un numero limitato di persone a partecipare, e così gli inviti di Gmail sono diventati una merce. Oggi chiunque può registrarsi per un account Gmail gratuito.

Gmail ti offre la possibilità di organizzare le email in conversazioni. Ciò significa che quando invii un’e-mail a qualcuno e lui o lei risponde, entrambe le e-mail vengono raggruppate come thread nella tua casella di posta. Questo può rendere più facile seguire il flusso di uno scambio di email.

Un altro programma gratuito di Google è Google Docs , una suite di software per la produttività. Include l’elaborazione di testi (Google Documenti), fogli di calcolo (chiamati Fogli Google) e un programma di presentazione (Presentazioni Google). La creazione di un account Google Documenti è gratuita. Puoi condividere documenti su Google Documenti, che consente agli amici di visualizzare e apportare modifiche ai documenti. Tutti i tuoi documenti sono archiviati sui server di Google, dove puoi condividerli e accedervi ovunque ci sia una connessione Internet.

Suggerimenti e trucchi per la ricerca su Google

Con una ricerca avanzata , puoi utilizzare Google per recuperare i risultati più pertinenti per le tue parole chiave. Puoi cercare documenti scritti in una lingua specifica o salvati in un particolare formato di file (come .pdf o .rtf). Puoi dire a Google dove cercare le parole chiave, ad esempio nei titoli delle pagine o nelle intestazioni. Google ti consente persino di limitare le ricerche a un singolo nome di dominio . Prova a digitare “site:info-zine.com ‘tecnologia’” nella barra di ricerca di Google per vedere come funziona. Ogni scelta che fai indica a Google quale indice utilizzare per restituire i risultati di ricerca.

Altri prodotti Google

prodotti-google

Google Maps utilizza diverse fonti di mappe e dati satellitari di DigitalGlobe e altri per creare mappe interattive. Milioni di persone utilizzano ogni giorno Google Maps sui propri smartphone per le indicazioni stradali.

Google Maps ha diverse modalità di visualizzazione. La vista mappa è una mappa stradale di base, la vista satellitare sovrappone una mappa stradale alle foto satellitari scalabili della regione, la vista del terreno crea una mappa topografica con una mappa stradale in sovrimpressione e la vista del traffico utilizza il rosso, il giallo e il verde per indicare le aree principali congestionate strade della zona. La modalità Street View è disponibile in molti luoghi per visualizzare le immagini scattate dal livello della strada. Puoi navigare in un luogo con vista stradale facendo clic sulle frecce nell’immagine e ruotare la vista di 360 gradi.

Puoi anche utilizzare Google Maps come un motore di ricerca per trovare un’attività commerciale, ad esempio “Google, Milano, Italia”, che ti mostrerà la posizione degli uffici Google in Italia. Se hai voglia di mangiare sushi a Roma, puoi digitare “sushi, Roma” e con un clic, Google Maps visualizzerà una mappa della città con diversi ristoranti di sushi taggati.

Un prodotto correlato a Google Maps è Google Earth, un globo digitale interattivo che presenta immagini satellitari, viste 3D e informazioni su milioni di luoghi in tutto il pianeta.

Google ha lanciato un browser Internet, Chrome, nel 2008 ed è diventato rapidamente il browser desktop dominante. Un anno prima, la società ha rilasciato il sistema operativo mobile Android – la ricerca tramite  Google Chrome e Google Maps sono integrati nel sistema operativo. Nel 2017, Google ha annunciato che più di 2 miliardi di dispositivi mobili in tutto il mondo erano in esecuzione su Android.

Nel 2007, la società ha acquisito il sito di condivisione video YouTube, ora il secondo sito più popolare sul Web (dietro Google.com). Google ha anche fatto incursioni nell’hardware con il proprio telefono di marca (il Pixel), un dispositivo che trasmette musica e video in streaming alla TV (Chromecast), computer portatili facili da usare (Chromebook) e dispositivi “intelligenti” (come Google Termometro Nest e Google Home) che si collegano a Internet per aiutarti nella vita di tutti i giorni.

Come fa Google a guadagnare

briefing-google

Google ha diversi modi per generare entrate oltre agli investimenti privati ​​o alla vendita di azioni delle sue azioni. Google utilizza diversi metodi per collaborare con commercianti e inserzionisti: Google Pay, Google Ads, Google AdSense e Google Analytics sono alcuni.

Google Pay (ex Google Wallet e, prima ancora, Google Checkout) è un servizio pensato per rendere più facili gli acquisti sia per il consumatore che per il rivenditore. Dal punto di vista del consumatore, gli utenti creano un account Google Pay gratuito, inserendo i numeri delle carte di credito o di debito, che Google memorizza in un database sicuro. Quando l’utente visita un rivenditore con Google Pay, online o in un negozio fisico, può utilizzare Pay e Google facilita la transazione utilizzando un “numero di conto virtuale”, ciò che Google descrive come un “alias” per il tuo numero di carta reale. Google non addebita alcuna commissione all’azienda o al consumatore. Con Google Pay in un negozio del mondo reale, i consumatori possono utilizzare i loro smartphone per pagare, lasciando le loro carte di credito a casa.

Il modo principale in cui Google genera le sue entrate è attraverso una coppia di servizi pubblicitari chiamati Ads e AdSense. Con gli annunci, gli inserzionisti inviano a Google annunci che includono un elenco di parole chiave relative a un prodotto, servizio o attività. Quando un utente di Google effettua una ricerca sul Web utilizzando una o più di queste parole chiave, l’annuncio viene visualizzato nella SERP in una barra laterale. L’inserzionista paga Google ogni volta che un utente fa clic sull’annuncio e viene indirizzato al sito dell’inserzionista.

AdSense è simile, tranne per il fatto che invece di visualizzare annunci su una SERP di Google, un webmaster può scegliere di integrare gli annunci in un sito. Gli spider di Google scansionano il sito e ne analizzano il contenuto. Quindi, Google seleziona gli annunci che contengono parole chiave pertinenti al sito del webmaster. I webmaster possono personalizzare il tipo e la posizione degli annunci forniti da Google. Ogni volta che qualcuno fa clic su un annuncio sul sito, il sito riceve una parte delle entrate pubblicitarie (e Google ottiene il resto). Google Analytics è un potente strumento che tiene traccia del traffico verso i siti web, consentendo loro di capire meglio chi sono i loro utenti e cosa cercano sui loro siti.

Sia con gli annunci che con AdSense, la strategia di Google consiste nel fornire agli inserzionisti posizionamenti degli annunci mirati direttamente agli utenti di Google che hanno maggiori probabilità di acquistare i loro prodotti o servizi e di fornire agli utenti le informazioni più pertinenti a ciò che stanno cercando ( che possono includere beni e servizi da acquistare).

Quella relazione tra utenti e inserzionisti è al centro dell’attività di Google … anche se Nayak di Google è pronto a sottolineare che gli utenti, ancora, vengono prima.

Crediamo che se gli utenti ottengono ciò che vogliono, ottengono ciò che stanno cercando … allora continueranno a tornare a cercare più cose“, afferma Nayak, “e inviamo più traffico al Web e noi mantenere sano l’ecosistema Web.

Data Center di Google

Datacenter-google

Nel 1998, l’attrezzatura che gestiva Google era relativamente modesta. I co-fondatori Page e Brin hanno utilizzato i server di Stanford e altre macchine donate per eseguire i compiti del motore di ricerca di Google. L’attrezzatura all’epoca comprendeva:

  • Due server Dual Pentium II da 300 megahertz (MHz) con 512 megabyte (MB) di memoria
  • Un computer F50 IBM RS6000 a quattro processori con 512 MB di memoria
  • Un computer Sun Ultra II a doppio processore con 256 MB di memoria
  • Diversi hard disk (alcuni dei quali alloggiati in una scatola rivestita di mattoncini LEGO) che vanno dai 4 ai 9 gigabyte (GB) per un totale di oltre 350 GB di spazio di archiviazione

Oggi Google utilizza più di 2 milioni di server personalizzati in più di una dozzina di data center in tutto il mondo per far risaltare i propri prodotti. La strategia di Google consiste nel progettare i server senza hardware o software non necessari per limitare potenziali problemi e vulnerabilità di sicurezza. L’azienda distribuisce i dati archiviati su diversi server in diversi centri, in modo che in caso di potenziali violazioni o guasti, i dati (foto, video, documenti degli utenti, ecc.) vengano salvati in più posizioni. I siti sono anche fisicamente protetti – recinzioni, guardie e simili – 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana.

Google utilizza i server per diverse attività. I server Web ricevono ed elaborano le richieste degli utenti, inviando la richiesta al successivo server appropriato. I server di indicizzazione memorizzano gli indici e i risultati di ricerca di Google. I server dei documenti archiviano i riepiloghi delle ricerche, le informazioni sugli utenti, i file di Gmail e Google Docs . I server di annunci memorizzano gli annunci visualizzati da Google nelle pagine di ricerca.

Sei stato servito, Google

Quanti server ha Google? La società non si esprime sull’argomento, ma le stime vanno fino a 2,5 milioni di macchine che gestiscono più di 40 milioni di richieste di ricerca al secondo.

Cultura aziendale di Google

google-metodo-di-lavoro

Google ha fatto molta strada da quando Brin e Page hanno messo in rete alcuni computer a Stanford. L’azienda ora impiega quasi 100.000 persone in tutto il mondo. Brin e Page sono ancora molto coinvolti nell’operazione. Brin è il presidente della società madre Alphabet; Page è l’amministratore delegato.

Nel 2018, Google ha registrato entrate per quasi 137 miliardi di dollari. Le azioni di Alphabet sono quotate al NASDAQ come GOOG; la sua capitalizzazione di mercato, a metà del 2019, era di oltre $ 785 miliardi.

La sede di Google è a Mountain View, California. Google chiama sfacciatamente il suo campus della Bay Area Googleplex , una combinazione delle parole “Google” e “complesso” e un gioco sul termine googolplex: il numero 1 seguito da un googol di zeri. La vita al Googleplex è piuttosto dolce. Ecco un piccolo elenco dei servizi che si trovano lì:

  • Diverse postazioni bar dove i dipendenti possono riunirsi per mangiare cibo gratis e conversare
  • Sale snack fornite di prelibatezze che vanno dalle caramelle a cibi sani come carote e yogurt
  • Sale esercizi
  • Sale giochi con videogiochi, biliardino, tavoli da biliardo e ping-pong

Inoltre, i dipendenti di Google ricevono un pacchetto completo di vantaggi che include non solo la copertura medica e dentistica, ma una serie di altri servizi. Questi includono il rimborso delle tasse scolastiche, un centro di assistenza all’infanzia, servizi di assistenza all’adozione, un medico in loco, lezioni di pianificazione finanziaria e molte opportunità per riunirsi con i colleghi in occasione di eventi aziendali speciali.

La filosofia di Google privilegia anche il lavoro senza scopo di lucro. L’azienda si è recentemente impegnata a fornire 1 miliardo di dollari in sovvenzioni e un milione di ore di lavoro a organizzazioni non profit che utilizzano la tecnologia per risolvere problemi globali.

Come una delle forze più dominanti su Internet, Google sostiene la sua missione “organizzare le informazioni del mondo e renderle universalmente accessibili e utili”. Con un obiettivo così alto, è una buona scommessa che le persone dietro Google sentano che il loro lavoro è appena iniziato.

Google verde

Oltre ad essere un colosso di Internet, Google è anche un leader nel perseguire metodi rispettosi dell’ambiente per condurre gli affari. Nel 2017, la società ha annunciato di aver raggiunto il 100% di energia rinnovabile per tutte le sue operazioni, acquistando elettricità eolica e solare sufficiente per alimentare ogni unità di elettricità utilizzata in tutto il mondo. La società è il più grande acquirente aziendale al mondo di energia rinnovabile.

Leave a Reply